Quando il social diventa meditato: i blog nell’universo femminile

Pubblicati i risultati dell’indagine Aegis Media relativi al mondo del blog, che rivelano come ancora ad oggi, al di là dei mezzi rapidi di comunicazione della rete rappresentati dai social media, il blog resta uno dei punti di riferimento dell’universo dei consumatori tecnologicamente evoluti, quelli cioè che dichiarano un utilizzo medio/alto di internet.

Sulla base dei quesiti, per quanto riguarda l’universo femminile, il 59% delle donne intervistate dichiara di prendere nota di prodotti e brand citati nei blog, il 50% ricorda il nome del prodotto e ben il 48% dichiara di trarre spunto dal blog per giungere alla decisione finale di acquisto.

Blogitalia censisce circa 56mila blog, ma il dato definitivo sul numero di blog esistenti non è misurabile, sia per la vertiginosa crescita giornaliera che per l’altrettanto rapido decadimento: di fatto aprire un blog è semplice, mantenerlo ed aggiornarlo richiede uno sforzo che alla lunga non viene mantenuto, anche se tra le donne intervistate nel corso della ricerca sono numerose quelle che dichiarano di mantenere un proprio blog.

Sempre la stessa indagine mette in evidenza quali siano gli argomenti più ricercati:
1 – animali
2 – storia
3 – teatro
4 – cucina
5 – vacanze
6 – salute

Significativa l’assenza di tematiche ampiamente trattate nei blog da questa piccola classifica: moda, bellezza, accessori e consigli sono sostanzialmente assenti, a testimonianza di un’attenzione verso contenuti di immediato utilizzo.
Quanto pesi su quest’evoluzione l’introduzione sul mercato dei tablet è probabilmente un elemento di attenta riflessione: è probabile che la consultazione dei blog avvenga d’impulso, seguendo elementi e spunti che vengono da altri media e che le tavolette consentono di soddisfare rapidamente e comodamente.
Immagine
E’ paradossale che all’interno della classifica degli interessi femminili non appaia nessuno degli argomenti trattati dai top-blog analizzati da blogitalia, dove sono invece l’attualità, la politica, e la satira gli elementi di richiamo: la mia sensazione è che questi primi della classifica rappresentino di fatto un giornale dal quale ricavare notizie, consultati alla stregua di un quotidiano ( e di qui si confermerebbe in effetti il dato che vede internet in testa ai mezzi di informazione per le prossime elezioni politiche) mentre si concentrino sui blog tematici le riflessioni e gli approfondimenti delle lettrici.

Annunci